GEMINI: il nuovo album di Nerone

Grazie all’invito di Urbana Label, Giovedì 13 abbiamo avuto l’opportunità di incontrare Nerone al Tempio del Futuro Perduto per la conferenza stampa riguardo la presentazione del suo nuovo disco “Gemini”. Un album, il terzo della sua carriera, con suoni innovativi e sperimentali con cui Nerone si affaccia al panorama internazionale, pieno di collaborazioni di cui andare fieri tra cui Ensi, Jake La Furia e Gemitaiz. Con queste 13 tracce Massimiliano Figlia ci racconta tratti della sua personalità, affrontando con leggerezza e ironia temi come il suo deficit di attenzione, i suoi vizi e la passione per il calcio.

Poco dopo il nostro arrivo è iniziata la conferenza stampa e abbiamo avuto la possibilità di porgli alcune domande.

-Cosa è cambiato dal tuo primo album a Gemini? Come sei cambiato tu?

Io sono maturato e la mia musica con me. C’è più consapevolezza, una maggiore presa di coscienza. Prima volevo solo fare la mia musica, adesso invece ho una direzione, so dove voglio andare, so cosa voglio dire e come dirlo. Prima volevo solo dirlo.

-Quale sarà la canzone che secondo te i giovani canteranno di più?

Penso che ci siano diverse canzoni che possano andare bene in ambiti diversi. “Canne” troverà riscontro in tutti i parchetti d’Italia, “Avengers” negli stereo delle macchine, con “Come un boss”, invece, punto più ai cuori delle persone.

-A proposito di Avengers, com’è stato collaborare con Ensi e Jake La Furia?

Incredibile! Noi siamo 3 generazioni musicali diverse. Ho raccolto quelli che potevano dare il massimo in questo progetto e in più il beat è uscito un missile. Quando la canzone era pronta ci siamo guardati commossi. Fantastico! A volte queste soddisfazioni personali valgono più di 100 dischi d’oro.

Sia durante la conferenza che dopo averci scambiato due chiacchiere, Nerone si è dimostrato una persona super disponibile, cordiale e anche molto spiritosa. Tra una battuta e l’altra, sono emerse anche esperienze personali della sua vita alle quali ha dedicato anche un pezzo, “Mezza siga” proprio in “Gemini”. Questi eventi, però, non l’hanno fermato e anzi nei suoi occhi e nelle sue parole si leggeva una grande fame di vita e voglia di non prendersi troppo sul serio e affrontare tutto con un sorriso.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed