Junior Cally: ora più ricercato che mai

Siamo stati alla presentazione del nuovo disco “Ricercato” di Junior Cally e abbiamo avuto l’opportunità di fargli qualche domanda e avere qualche spiegazione e delucidazione in più. È un disco del tutto innovativo, partendo dal fatto che ha deciso di non indossare più la maschera che lo ha accompagnato dall’inizio della sua carriera. Non solo la decisione di mettersi a nudo e svelare il suo volto per la prima volta conferma l’aria di novità che pervade il disco, ma anche i suoni, i beat e i producer sono freschi, nuovi e pronti per essere al passo con il rap del momento. Junior Cally questa volta si è spinto oltre, ha deciso di sperimentare e di elevarsi e distaccarsi da quello che era Junior del passato. (Questo distacco non è dato solo dal fatto che si è tolto la maschera ma anche questa ondata di novità che veglia sul nuovo disco.)
Si è rivelato una persona gentile, umile e disponibile, ha dedicato molto spazio alle foto e chiacchiere con i fans dopo averci concesso del tempo per potergli fare qualche domanda.

Volevo chiederti, innanzitutto: come stai in questo periodo della tua vita?

Bene, felice… un po’ scombussolato, te lo lascio immaginare.

Quale messaggio vorresti trasmettere con questo nuovo disco?
Vorrei trasmettere che c’è stata un evoluzione non solo legata al gesto del togliersi la maschera. Ai ragazzi che mi seguono credo di aver fatto vedere, mostrandomi, che non sono un robot, sono una persona normale come chi mi ascolta, e che anche chi ha una vita normalissima può farcela. Se tu hai un obiettivo, a prescindere da quello che sia, con l’impegno puoi raggiungerlo. Vorrei essere fonte di ispirazione per i ragazzi che mi ascoltano o che vogliono prendere questo tipo di percorso, niente e nessuno può dirti di no, che non puoi farcela perché lo decidi soltanto tu. Fino al 2017 pulivo i negozi e verniciavo le serrande, tatuavo per pagarmi i video. Voglio che i ragazzi credano di più in loro stessi.

Quale canzone di questo album non vedi l’ora di suonare? E perché?
“Disco Kamikaze”. Io e mike highsnob abbiamo 2 fanbase differenti e insieme è come se se ne venisse a creare una nuova, di persone proprio affezionate a noi due. E quando sto con lui, insieme riusciamo a dare il meglio di noi. Quella canzone è nata e scritta proprio per spaccare tutto e mi auguro che questo accada.

Adesso che hai tolto la maschera, cosa pensi del te del passato che ha preso la decisione di metterla? Lo rifaresti?
Assolutamente sì, penso di aver fatto tutte le scelte giuste. Penso che ci sia ancora la stessa fame che avevo all’inizio, solo in maniera diversa. Ora la mia vita è cambiata e quindi anche il tipo di fame. Fame di fare un disco bomba. Questo disco è un sogno, è andato tutto come sognavo. Sono al top.

Come ti immagini il tuo futuro ora che hai tolto la maschera?
Come cambierà non posso dirtelo perché non ho mai vissuto questo tipo di vita, per me è un nuovo inizio, una nuova cosa. So soltanto che preferisco fare 200 foto con dei ragazzi al ristorante e però poi godermi il mio piatto di pasta, invece di dovermi preoccupare di eventuali foto della mia faccia da parte di chiunque. Era scomodo essere per esempio a mangiare fuori con i miei amici e dover controllare le loro storie di Instagram per il rischio che si vedesse il mio volto. Il mio futuro me lo immagino bello, perché sono felice.

Dopo aver avuto l’opportunità di parlare un po’ con lui, ci hanno accompagnato in una stanza molto suggestiva dove junior Cally ci ha accolto cantando in anteprima alcune canzoni dell’album che abbiamo avuto l’occasione di ascoltare interamente. Ringrazione Sony music per questa possibilità e Junior Cally per il tempo dedicatoci e la sua disponibilità.