Scopriamo Mido

Intervista a Mido

Da dove nasce il nome Mido?

Da piccolo la mia famiglia mi chiamava Mido il teppistello, perché appunto c’era un telefilm egiziano in cui il protagonista è un ragazzino che si chiama Mido il teppistello.

Quando nasce la tua passione per la musica? Il momento, in cui hai pensato “voglio fare questo nella mia vita”?

Con la passione per la musica ci sono nato, grazie a mio padre che mi ha passato la sua arte (ex violinista). Il tutto iniziò grazie ai miei amici che mi sentivano cantare e suonare le percussioni a calcio o a scuola e si gasavano sempre, e insistevano sul fatto che io dovessi far musica, da lì è partito tutto.

Sei nato in provincia di Modena ma hai origini Marocchine, quanto queste, secondo te, hanno influenzato/influenzano la tua musica e il tuo percorso artistico?

Il fatto che sono marocchino nato in Italia non mi ha mai creato problemi ne con la musica ne in altro, anzi in questi tempi se sei di colore e rappi vai di moda.

Quali sono stati gli artisti che più hanno influenzato la tua musica?

Fin da piccolo il mio più grande idolo è sempre stato Chris Brown, per la voce stupenda e per il suo talento nel ballare. Coordinazioni perfette, il nuovo Michael Jackson.

Come nasce la tua collaborazione con Parix Hilton?

Io e Parix ci siamo conosciuti in studio da lui grazie a degli amici che mi ci portarono a registrare una traccia, giorni dopo andai a registrare una traccia da solo e in quel momento ci siamo trovati come se ci conoscessimo da tempo.

Da dove viene l’idea per il singolo “Kleopatra”?

L’idea non è stata mia ma di Parix grazie a una lite con la sua ragazza, ha scritto il pezzo e io gli feci il ritornello.

Come ti trovi all’interno della “Hilton Entertainment”?

Hilton ent. ormai siamo una famiglia in poco tempo stiamo spaccando.

Qual è un libro o un film in cui più ti rivedi?

Credo che debba ancora uscire un film che mi rappresenta.

Partendo dal tuo primo singolo “HashBoyz”, in cosa ti senti migliorato in questo anno?

Dopo HashBoyz diciamo che la mia carriera musicale è andata sempre più in crescita, anche con l’uscita di “Quartiere” piano piano stiamo crescendo in tutto e ho tante novità per questo 2020.

Qual è il singolo più significativo per te? Quello che faresti sentire se ti chiedessero “chi è Mido?”

Il mio singolo preferito per me è “Matto”, sono proprio io in persona.

Qual è la cosa più importante che vorresti far arrivare al tuo pubblico dalle tue canzoni?

La voglia di rivincita e rivalsa che abbiamo tutti, che per chi non ha mai avuto nulla e vorrebbe solo la sua fetta.

Credi di far uscire un disco?

Con quello che abbiamo nel pc potrei farne uscire anche due di dischi 

E parlando più a livello personale… Tu credi di averla trovata la tua Cleopatra?

L’ho avuta per tanto tanto tempo ma me la sono fatta scappare….

Grazie a Mido per averci dedicato del tempo, lo ringraziamo e lo supportiamo.